Consigli per l’acquisto della prima barca

Sono sempre più numerosi quelli che desiderano acquistare la prima barca, ma che non sanno come muoverla da un punto all’altro, senza dover circumnavigare il nostro Paese. A tutto questo c’è una soluzione, poiché se non vuoi tenerla in darsena occorre comprare un carrello barca omologato per trasportarla.

Grazie alla loro affidabilità e facilità d’uso, i carrelli barca omologati rappresentano la scelta perfetta per esperti, ma anche per neofiti permettendo loro di non doversi cimentare con mezzi che richiedono particolari abilità e conoscenze tecniche. Da sempre infatti, il carrello barca omologato è pensato anche per i neofiti, proponendo modelli di carrello omologato facili da usare, dotati di una semplice manovrabilità e perfetti per coloro che non vantano esperienza di trasporto su strada, ma che ugualmente desiderano condurre una propria barca a motore, muovendola da una parte all’altra degli oltre 8000 km di costa che caratterizza in nostro Paese.

Carrelli barca omologati: cosa fare dopo il rimessaggio invernale

Sicuramente, avrai fatto un controllo per verificare che tutto sia a posto, dopo il rimessaggio invernale, ma la prima cosa da fare, visto che devi trasportare la barca al molo di partenza, è verificare che il carrello TATS, ovvero il carrello destinato al trasporto delle attrezzature turistiche e sportive, sia in regola con l’omologazione, se lo hai appena acquistato. Se, invece lo possiedi da tempo, dovrai essere in regola con la revisione secondo le normative vigenti, poiché diversamente non puoi circolare su strada. Pertanto, controlla bene quando hai acquistato il tuo carrello barca omologato e procedi con le pratiche di revisione.

La tua prima barca: la scelta dei modelli

I modelli di barca sono generalmente totalmente personalizzabili e pensati per essere governati, oltre che da esperti navigatori, anche da chi è alle prime armi e non ha conseguito la patente nautica. Facilmente manovrabili, si può scegliere tra modelli open e cabinati con lunghezze che variano dai 5 agli 8 metri.

La tua prima barca potrà essere facilmente trasportata con uno dei diversi carrelli barca omologati che trovi sul sito. Visitalo subito!

Mountain bike cannondale: le caratteristiche

Oggi più che mai, sono decisamente in aumento le persone che si oggi nutrono una forte passione verso il mondo delle biciclette e quindi hanno intenzione di acquistare una nuovissima mountain bike cannondale. Si tratta, infatti, di uno dei modelli di biciclette più amate e acquistate da chi ha la passione per le avventure sulle due ruote e di esperienze in bici all’aria aperta e a contatto con la natura.

A questo proposito, per tutte quelle persone che hanno il grande desiderio di poter acquistare per se oppure per una persona a cui vogliono bene, una delle biciclette che rientrano nella categoria di “mountain bike cannondale”, la soluzione ottimale potrebbe sicuramente essere quella di fare affidamento alla professionalità, alla competenza e all’esperienza che da anni contraddistingue il servizio di vendita di mountain bike cannondale, messo a disposizione dall’azienda Sportissimo.

Ecco, quindi, quali sono le caratteristiche distintive di una mountain bike cannondale tanto da renderla al momento uno dei modelli più amati dagli appassionati di bici e di avventura in sella ad una vici, ma anche quali sono i vantaggi ed i benefici di cui tutti i clienti potranno godere quando decidono di acquistare una mountain bike cannondale, tramite il servizio di vendita di Sportissimo.

Mountain bike cannondale: gli aspetti principali del prodotto

Le biciclette mountain bike cannondale rappresentano sicuramente tra i prodotti più richiesti da parte delle persone che amano praticare sport e che desiderano poter vivere delle esperienze uniche a contatto con la natura e con l’ambiente.

Infatti, non soltanto le biciclette che rientrano nella categoria di mountain bike cannondale sono estremamente comode e si adattano alle peculiarità del suolo, ma garantiscono sempre una guida sicura ed affidabile.

Per questo motivo, oggi è possibile fare affidamento al catalogo di prodotti dedicati all’interno della categoria di mountain bike cannondale, messo a disposizione da Sportissimo.

Ecco a chi rivolgersi per la riparazione elettrodomestici Legnano

Come per ogni elettrodomestico, anche per la lavatrice che decidi di acquistare puoi usufruire della garanzia del costruttore che solitamente dura due anni, durante i quali qualsiasi intervento tecnico di cui dovessi avere bisogno, viene eseguito gratuitamente. Normalmente, la garanzia non si applica su componenti di usura ma, dal momento che la lavatrice è nuova, questo non rappresenta un problema.

Il discorso cambia, se si verifica un guasto a causa di incuria da parte tua, poiché in quel caso il costruttore non risponde e tocca a te far fronte alle spese.

Il problema, se così lo vogliamo chiamare, nasce nel momento in cui la lavatrice esce dal periodo di garanzia, poiché qualsiasi intervento dovuto ad un malfunzionamento o ad un guasto, è a carico tuo. È infatti, in quel momento che necessiti di un centro di assistenza di fiducia che ti risolva il problema in modo efficace, in tempi brevi e magari anche a costi contenuti.

Normalmente, ci si rivolge al centro di assistenza autorizzato del marchio, ma oggi tutti i centri di assistenza riescono ad intervenire senza problemi sulle lavatrici delle marche più diffuse, disponendo di tecnici costantemente aggiornati sulle nuove tecnologie delle case costruttrici e di magazzini in grado di fornire rapidamente i pezzi di ricambio eventualmente necessari alla riparazione.

È il caso del Centro Assistenza Elettrodomestici Varese, il quale dispone di personale altamente qualificato, serio ed in grado di intervenire su apparecchiature di qualsiasi marca ed età.

Servizio riparazione elettrodomestici Legnano, il tuo riferimento per un servizio a regola d’arte

Capacità, competenza, rapidità nell’esecuzione dei lavori e condizioni economiche vantaggiose, sono le caratteristiche che distinguono il Centro Assistenza Elettrodomestici Varese, oltre ad un servizio chiaro, trasparente ed un servizio reso a regola d’arte.

Quindi, per la riparazione elettrodomestici Legnano non ti accontentare di un tecnico qualsiasi, ma affidati solo ai migliori del settore!

Vendere impianti fotovoltaici

Vendere impianti fotovoltaici

Negli ultimi dieci anni, il costo degli array solari fotovoltaici (FV) è diminuito rapidamente. Ma allo stesso tempo, il valore dell’energia fotovoltaica è diminuito nelle aree che hanno installato una significativa capacità di generazione fotovoltaica. Gli operatori di sistemi fotovoltaici su scala industriale hanno visto diminuire i prezzi dell’elettricità con l’arrivo in linea di un numero maggiore di generatori fotovoltaici. Nello stesso periodo, molte centrali elettriche a carbone hanno dovuto installare sistemi di controllo delle emissioni, con conseguente diminuzione dell’inquinamento atmosferico a livello nazionale e regionale. Il risultato è stato un miglioramento della salute pubblica, ma anche una diminuzione dei potenziali benefici per la salute derivanti dalla compensazione della produzione di carbone con la produzione fotovoltaica.

 

Date queste tendenze contrastanti, i vantaggi di vendere impianti fotovoltaici superano i costi? Per rispondere a questa domanda è necessario bilanciare i costi di capitale iniziali con i vantaggi a vita di un sistema fotovoltaico. Determinare il primo è abbastanza semplice. Ma valutare quest’ultimo è impegnativo perché i vantaggi differiscono nel tempo e nel luogo. “Le differenze non sono dovute solo alla variazione della quantità di luce solare che un determinato luogo riceve durante tutto l’anno”, afferma  Patrick R. Brown PhD ’16, un post-dottorato presso il MIT Energy Initiative. “Sono anche dovuti alla variabilità dei prezzi dell’elettricità e delle emissioni inquinanti”.

 

Il calo del prezzo pagato per l’energia fotovoltaica su scala industriale deriva in parte dal modo in cui l’elettricità viene acquistata e venduta sui mercati dell’elettricità all’ingrosso. Nel mercato del “giorno prima”, i generatori ei clienti presentano offerte specificando quanto venderanno o compreranno a vari livelli di prezzo a una determinata ora il giorno successivo. I generatori più economici vengono scelti per primi. Poiché il costo di esercizio variabile degli impianti fotovoltaici è prossimo allo zero, vengono quasi sempre scelti, prendendo il posto del generatore più costoso della gamma. Il prezzo pagato a ogni generatore selezionato è fissato dall’operatore più costoso del sistema, quindi quando si accende più potenza FV, si spengono più generatori ad alto costo e il prezzo diminuisce per tutti. Di conseguenza, a metà giornata, quando il solare genera di più, i prezzi pagati ai generatori di elettricità sono al minimo.

 

Brown osserva che alcuni generatori possono anche offrire prezzi negativi. “Stanno effettivamente pagando i consumatori per prendere il loro potere per garantire che vengano spediti”, spiega. Ad esempio, centrali a carbone e nucleari non flessibili possono offrire prezzi negativi per evitare frequenti arresti e eventi di avvio che comporterebbero costi aggiuntivi per carburante e manutenzione. I generatori di energia rinnovabile possono anche offrire prezzi negativi per ottenere sussidi maggiori che vengono premiati in base alla produzione.

Corsi haccp online per la sicurezza alimentare

I corsi haccp sono obbligatori per il personale che lavora nel settore alimentare. L’obbligo è entrato in vigore con il Dlgs 155/07 che recepisce il pacchetto igiene europeo. Non è più necessario solo il libretto sanitario dell’Asl di competenza. Progetto81 eroga corsi HACCP online, attraverso la piattaforma E-Learning. Con la nuova normativa prevede che i lavoratori ricevano una formazione adeguata per conoscere le procedure da eseguire per garantire l’igiene e la sicurezza alimentare.

I corsi si differenziano in funzione della mansione svolta. C’è il corso HACCP online per responsabile dell’industria alimentare; corso HACCP online per addetto che manipola alimenti e corso HACCP per addetto che non manipola alimenti.

Il corso per responsabile dell’industria alimentare è diretto a chi è responsabile dei processi, quindi il datore di lavoro o chi ne fa le veci. Riceve una formazione approfondita che riguarda sia le procedure necessarie per il rispetto del sistema HACCP, sia informazioni sulla normativa in vigore e sulla gestione delle risorse.

Il corso per addetto che manipola alimenti riguarda tutti quei lavoratori che entrano in contatto diretto che gli alimenti, per la loro preparazione, produzione o somministrazione. In questo caso il corso tocca tutte le procedure necessarie per la garanzia di sicurezza ed igiene alimentare.

Infine, il corso per addetto che non manipola gli alimenti riguarda invece chi pur lavorando nel settore alimentare non concorre direttamente alla preparazione degli alimenti (ad esempio promoter o lavapiatti). In questo caso il corso riguarda le norme basilari per l’igiene e la sicurezza alimentare.

Il manuale HACCP è un documento unico per ogni Azienda, viste le differenti caratteristiche strutturali e produttive e l’obbligo di autocontrollo si concretizza effettuando le registrazioni periodiche e attuando le misure di sicurezza alimentare.

Il corso haccp online si basa sui riferimenti normativi, le norme di buona tecnica e prassi, analisi dell’attività aziendale, descrizione dei locali aziendali, descrizione delle attrezzature. L’individuazione dei fornitori.
Le procedure igieniche adottate in Azienda. Le procedure di controllo delle materie prime utilizzate. Le procedure di stoccaggio, conservazione, lavorazione, somministrazione degli alimenti. Test di laboratorio.
Programmi di formazione del personale. Procedure di lavaggio pulizia controllo manutenzione delle attrezzature.